Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
Cenni di numismatica e storia della moneta italiana
Barra
HOME
|
STORIA DEL SITO
|
FAQ e SIGLE
|
GLOSSARIO
|
LEGHE METALLICHE
|
VARIANTI/ERRORI
|
CERCA PER ANNO
|
ULTIME MONETE INSERITE
Barra
Regno 2 Sicilie: Gioacchino Murat

MURAT Breve Storia

GIOACCHINO MURAT nacque a La Bastide nel 1767 e morì nel 1815, maresciallo di Francia, aveva servito nell'esercito repubblicano fino al grado di colonnello; prese parte al colpo di stato del 18 Brumaio, quindi fu fatto comandante della Guardia Consolare.

Nel 1800 sposò la sorella di Napoleone, CAROLINA Bonaparte. Nel 1806 ebbe il ducato di Berg, che doveva cambiare nel 1808 con il Regno di Napoli.

Nel 1812 riprese il comando della cavalleria nella campagna di Russia e in quella di Sassonia (1813). Ritornato nel suo regno, firmava trattati di amicizia con l'Austria, preoccupandosi soltanto di salvare il Suo trono.

Ma a Vienna si discuteva e si negava il suo diritto alla corona di Napoli, Murat allora esortò i suoi suditi ad insorgere e ad aspirare ad un'Italia unita e libera dagli austriaci; ma senza più l'appoggio del potente cognato, veniva sconfitto dagli Austriaci, si rifugiò allora prima in Francia poi in Corsica e da qui, riorganizzati i suoi fedelissimi, si imbarcava per riconquistare il Suo Regno, ma nello sfortunato sbarco di Pizzo veniva fatto prigioniero e fucilato il 15 Ottobre 1815.


F1Visualizza monete / banconote





   © 2007 - 2017 (Site powered by an Land63Engine) - ottimizzato per Google Chrome | Mozilla Firefox | IExplorer >= 7.0 Disclaimer Privacy