Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
Cenni di numismatica e storia della moneta italiana
Barra
HOME
|
STORIA DEL SITO
|
FAQ e SIGLE
|
GLOSSARIO
|
LEGHE METALLICHE
|
VARIANTI/ERRORI
|
CERCA PER ANNO
|
ULTIME MONETE INSERITE
Barra
Vitt. Emanuele II 1862 - 1873
(1820-1878)
Nasce a Torino il 14 marzo del 1820 da Carlo Alberto e da Maria Teresa d'Asburgo- Lorena di Toscana, riceve il titolo di duca di Savoia.

Il 10 aprile del 1842 sposa nel castello di Stupinigi Maria Adelaide di Lorena, figlia dell'arciduca Ranieri, vicerè del Lombardo-Veneto; il 24 marzo del 1849 sale al trono, per l'abdicazione del padre Carlo Alberto.

Divenuto Re negozia personalmente con il maresciallo Radetzky l'armistizio di Vignale; fa eleggere il nuovo parlamento che approva il 5 gennaio del 1850 il trattato con l' Austria. Nel 1852 sostituito d' Azeglio alla presidenza del consiglio con il conte di Cavour dapprima dimostra diffidenza ed infine si unisce ad essi nel preparare, d'accordo con Napoleone III, la guerra contro l'Austria (1859).

Il 18 febbraio del 1861 si inaugura a Torino il primo Parlamento Italiano, composto da 343 deputati, il quale proclama il 17 marzo dello stesso anno Vittorio Emanuele II Re d'ltalia, alla morte di Cavour nel giugno del 1861 interviene direttamente nella vita parlamentare.

Con il plebiscito del 2 ottobre 1870 si sancisce l'annessione di Roma all'ltalia e nel giugno del 1871 viene portata la capitale da Firenze a Roma. Vittorio Emanuele II nel 1869 sposa la popolana Rosa Vercellana Guerrieri, la nomina contessa di Mirafiori e di Fontanafredda. Nel 1871 pone la sua residenza a Roma sul colle Quirinale dove muore il 9 gennaio del 1878.

Monetazione:
in rame:1-2-5-10 centesimi
in argento:20-50 centesimi
in argento:1-2-5 lire
in oro:5-10-20-50-100 lire





   © 2007 - 2017 (Site powered by an Land63Engine) - ottimizzato per Google Chrome | Mozilla Firefox | IExplorer >= 7.0 Disclaimer Privacy